Il Circolo dell'Unione di Catania viene fondato nel 1884 dalla élite catanese, ancora scossa dal ricordo del saccheggio e del rogo del settecentesco "Circolo dei Nobili", i cui splendidi arredi furono distrutti da facinorosi al momento dell’imbarco di Garibaldi il 25 agosto 1862.

Per rinnovare la tradizione di cordialità, di eleganza e di ospitalità del vecchio Circolo, il 26 Dicembre del 1884, più di un ventennio dopo, venne fondato il Circolo dell’Unione, una società con sede e domicilio in Catania, con “lo scopo di raccogliere in geniali convegni, coloro che ne faranno parte”. (Art.1 Statuto)

Il Circolo dell’Unione assume la sua prima sede presso il Palazzo dei Duchi di Carcaci, già sede dell’antico "Circolo dei Nobili" sito lungo la Via Etnea, all’epoca la parte più elegante e viva della città.

Nel 1938 il Circolo dell’Unione lascia l’originaria sede del Palazzo del Duca di Carcaci per fondersi con il Circolo Nazionale già “Sport Club” associazione con scopi, orgini e soci in comune.

La nuova sede costruita in V.le Regina Margherita in stile vagamente gotico-moresco secondo il gusto dell’epoca, prevedeva due campi da tennis, un viale che serviva da galoppatoio, un ampio spiazzo erboso.

 

L'attuale sede del Circolo dell'Unione di Catania è stabilita presso il seicentesco Palazzo Biscari, via Museo Biscari 10.
Il Circolo dell'Unione partecipa alla vita di Catania e della Provincia nei suoi aspetti storici, culturali ed artistici; promuove manifestazioni culturali e sociali nonché di amichevole convegno e ospitalità facilitando i rapporti con i visitatori della Città.